martedì 27 aprile 2010

Com'è cambiato Repubblica.it

Ciò che si nota subito è la condensazione dei contenuti. Prima, soprattutto l’home page, aveva un aspetto confusionario: i contenuti erano collocati su più colonne e, spesso, non avevano una collocazione che fosse il frutto di una loro suddivisione per temi.
Ora, invece, il sito si presenta fortemente strutturato. Innanzitutto i collegamenti alle edizioni locali, che una volta erano collocati nella colonna di sinistra, si trovano sotto l’intestazione. Sotto questi ci sono dunque le varie sezioni tematiche del sito, come Politica, Cronaca, Esteri, Scienze, Tecnologie, ecc.. Vi è poi, dopo una piccola banda dedicata alla pubblicità, una sorta di prima pagina che riporta le notizie più importanti e che occupa la colonna di sinistra e quella centrale. In quella destra sono invece raccolti i contenuti multimediali (musicali e video). Procedendo con lo scroll verticale, i contenuti vengono definitivamente suddivisi su tre colonne: in quella di sinistra si trovano collegamenti a notizie brevi (relative all’andamento della borsa, al calcio, all’oroscopo, al cinema e alle funzioni dei social network); la colonna centrale continua a presentare le notizie del giorno; quella di destra contiene rimandi a foto e video, nonché i collegamenti ai blog dei giornalisti che collaborano con la testata.
Sotto il punto di vista contenutistico, si nota subito come sia cambiata la presentazione degli articoli. Ora ognuno di questi si presenta come segue: un occhiello che, se presente, rimanda ad un’immagine o ad un video; un titolo cliccabile finalizzato all'apertura dell’articolo; un sottotitolo, non cliccabile, che riassume la vicenda.
Dopo aver cliccato sul titolo, l’articolo si presenta suddiviso in sezioni indipendenti, ovvero di senso compiuto, non più lunghe di cinque righe. Ogni articolo può essere commentato dai lettori.
In ultima analisi si può affermare che il sito ha aumentato le possibilità di interazione tra notizia e lettore e ha adottato tutte le nuove possibilità di collegamento a social network, come Twitter e Facebook, e a nuove tecnologie, come iPhone e piattaforme mobili collegabili ad internet.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it