martedì 27 aprile 2010

Troppi volti (Una proposta)
















L’ultima moda dei grafici editoriali italiani sembra quella di mettere la foto di una ragazza in copertina. Un vecchio trucco se si pensa alle copertine di «Panorama» degli anni Ottanta e Novanta. Queste, però, hanno uno sguardo più profondo, sofisticato, intrigante, esclusivo. Mi sono accorto di questa tendenza con l'uscita del romanzo di Alessandro D’Avenia, Bianca come il latte, e con l’osannata opera prima di Paolo Giordano, La solitudine dei numeri primi. Stessi titoli, lunghi e accattivanti, e medesima copertina. Del resto è la casa editrice ad essere la stessa: Mondadori. Poi, però, questa tendenza ha invaso il mercato editoriale ed è stata fatta propria anche da altre case editrici. Qualche esempio: Altre stanze, altre meraviglie di Daniyal Mueenuddin (ancora una volta Mondadori), L’isola sotto il mare di Isabel Allende (Feltrinelli), Il libro della gioia perpetua di Emanuele Trevi (Rizzoli), Ragazze del nordest di Romolo Bugaro e Marco Franzoso (Marsilio).
Quanto durerà questa moda? Fino a quando ne arriverà un’altra.
Intanto io mi chiedo perché le case editrici non possano indire concorsi a tema per giovani artisti dove il premio consista nella pubblicazione dell’opera grafica – disegno, dipinto, collage, ecc. – più aderente al contenuto del libro. Tutto questo si tradurrebbe in visibilità per l’artista e copertine più interessanti, uniche e a costo zero per l’editore.

4 commenti:

il mahatma ha detto...

come hai fatto a disporre le immagini affiancate?
gaspare

A.V. ha detto...

Ho caricato le immagini con la funzione apposita dei post e ho selezionato "allineamento a sinistra". Il fatto è che le volevo tutte sulla stessa riga, ma più di questo non sono riuscito ad ottenere.

gaspare ha detto...

ci sarà da intervenire sul linguaggio html, vai a capire dove....

Fedej ha detto...

Hai visto? Ho letto anche questo, così ho capito meglio l'altro post! Comunque io credo che la scelta dei visi in primo piano in copertina sia dovuta alla grande attrazione visuale prodotta dagli occhi; d'altronde la tua idea di indire dei concorsi esiste già, ma è ben difficile esprimere visivamente il contenuto di un libro come quello di Paolo Giordano ad esempio.

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it