lunedì 23 agosto 2010

Nucleare in Italia?

Gli incendi che solo una decina di giorni fa hanno minacciato alcune delle maggiori centrali nucleari in Russia sono ormai caduti nel dimenticatoio, tanto che ormai nessuno ne parla più. Pericolo scampato, tiriamo tutti un sospiro di sollievo e non pensiamoci più!
Peccato che da questa esperienza non sia stato tratto nessun utile insegnamento, magari attraverso una facile associazione tra la situazione russa e quella del nostro paese dove, secondo le dichiarazioni rilasciate da Berlusconi a fine aprile, i lavori per la costruzione della prima centrale nucleare saranno avviati «entro tre anni», probabilmente «nei primi sei mesi del 2012».
Una domanda sorge spontanea: dove?
Dove mai sarebbe possibile realizzare in tutta sicurezza un sito nucleare in Italia, senza che questo sia costantemente minacciato da incendi e fenomeni sismici che, periodicamente, flagellano il nostro territorio? (L’Aquila è solo l’ultimo grave episodio).
Una mappa può chiarire la questione:

Qui le zone rosse e gialle sono rispettivamente quelle a grande e medio rischio di incendio, i punti blu indicano le aree a rischio sismico e, infine, i cerchi neri rappresentano i siti adatti, secondo il governo, all’impianto di centrali nucleari.


Ogni commento è superfluo.
l
l
l
l
l
l
(Mappa tratta da

3 commenti:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Impiantare in Italia una centrale nucleare sarebbe molto rischioso e complicato per motivi naturali.Bisogna partire con l'energia da fonti rinnovabili,molto veloce nel costruire centrali e con benefici subito.Buona domenica,saluti a presto

L.Z. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
L.Z. ha detto...

hai ragione e, in merito a questo tema, ti invito a guardare http://andreainforma.blogspot.com/2010/08/nuova-fonte-di-energia-rinnovabile.html

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it