martedì 29 luglio 2014

Novità da Blockbuster. Gravity di A. Cuaròn e Super 8 di J.J. Abrams

Gravity 
di Alfonso Cuaròn 
con Sandra Bullock, George Clooney 
Drammatico, Thriller, 90 min., USA, GB, 2013 
**** 

Inutile soffermarsi sull’analisi di una trama a conti fatti lineare. Quel che conta evidenziare è che lo spettatore si sente in un’altra dimensione e partecipa empaticamente alle vicissitudini spaziali della dottoressa Ryan Stone (S. Bullock), che dopo il disastro che ha colpito la sua stazione orbitante si trova a vagare nello spazio con l’unico desiderio di poter avvertire ancora una volta il magico effetto della forza di gravità. Eccezionale il risultato sullo schermo in 2D, figuriamoci in 3D. 7 gli Oscar vinti, prevalentemente in campi tecnici. Eravamo scettici. Dopo averlo visto abbiamo capito, nonostante qualcuno ne abbia svelato le imprecisioni.

Super 8 
di J.J. Abrams 
con Joel Courtney, Elle Fanning, Kyle Chandler, Ron Eldard 
Fantascienza, Avventura, 112 min., USA, 2011 
*** 

Estate 1979. Un gruppo di ragazzi dell’Ohio che sta girando un filmino horror in super 8 è testimone di un disastro ferroviario dal quale "qualcosa" fugge seminando il panico nella cittadina. Non ci stupisce che il produttore del film sia Steven Spielberg dato che ritroviamo molti dei temi (tecnici e narrativi) a lui cari già presentati in opere come Incontri ravvicinati del terzo tipo (1977), E.T. (1982), La guerra dei mondi (2005). E per noi “non più giovanissimi” cresciuti a pane e Goonies (ma si potrebbero citare anche Stand By Me e tutta quella selva di teen movie passati da Italia 1 nelle mattine d’estate) questo film è ancor più una ventata d’aria fresca perché, unendo spettacolarità a zuccherosi sentimenti, ci fa fare una viaggetto a ritroso nel tempo alla ricerca di un po’ di innocuo e disinteressato intrattenimento. Gli amanti del Cinema lo troveranno (a tratti) emozionante.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it