martedì 7 agosto 2012

Estate 2012: consigli di lettura

In questi giorni di caldo torrido vogliamo consigliarvi qualche libro per sollazzarvi sotto l’ombrellone o per distrarvi dalla insopportabile afa cittadina, tra tutti i libri che sono stati pubblicati ultimamente.


Libertà, Jonathan Franzen
Lettura irrinunciabile sostituibile, per chi ne è ancora a digiuno, con Le Correzioni, il romanzo del 2001 che ha reso celebre lo scrittore americano.
Non potrete non appassionarvi alle vicende di Walter, Patty e Richard, raccontate nello stile inconfondibile e avvincente di Franzen.


 
 

Tre volte all'alba, Alessandro Baricco
L'ultimo romanzo di Baricco, anticipato già nel precedente Mr. Gwyn. Tre storie, ambientate tutte nella hall di un albergo all'alba, aventi come protagonisti due sconosciuti incontratisi in modo fortuito che, complici l'orario e l'ambientazione surreali, si svelano e si raccontano l'un l'altro senza barriere, instaurando un legame umano profondo e inafferrabile.



 
La vicina, Lisa Gardner
Chi ama i thriller americani conoscerà già questa autrice, molto nota in patria, ma praticamente sconosciuta in Italia. In questo romanzo, uscito nel 2009, ma proposto nel nostro paese solo ora da Marcos y Marcos, la troviamo alla prese con l'inspiegabile scomparsa di una donna che nel cuore della notte sparisce lasciando la figlia di quattro anni sola a casa. Nessuno sa che fine abbia fatto, fino a che le indagini della detective Warren non porteranno alla luce una verità scomoda capace di sconvolgere una tranquilla provincia americana.


La cavalcata dei morti, Fred Vargas
Bel giallo visionario con protagonista il commissario Adamsberg, questa volta alle prese con l'omicidio di un vecchio magnate della finanza bruciato vivo all'interno della sua Mercedes nei boschi della Normandia. Sicuramente non un capolavoro, ma un romanzo gustoso e avvicente, fatto di dialoghi non banali e di personaggi originali rappresentati con approfondimento psicologico nei loro dubbi e drammi interiori.




Il romanzo delle Olimpiadi, Alfredo Pigna
Quale occasione migliore, in questi giorni di gare olimpioniche, per esplorare le origini e gli sviluppi della manifestazione sportiva più prestigiosa di tutti i tempi, dalla Grecia antica ai giorni nostri, attraverso aneddoti e atleti che sono caduti nell'oblio o che hanno fatto la storia.



Oro, argento e birra, Antonio Caprarica
Rimane in tema olimpico l'ultimo saggio di Caprarica, che ripercorre le tre edizioni dei Giochi nella capitale britannica, dal 1908 a quelle del 2012 attualmente in corso, passando dal 1948, eventi capaci di eleggere Londra cuore dello sport. Questo non a caso, dato che una specifica genealogia inglese si riconosce a discipline come tennis, baseball, calcio e ippica, mentre altre quali boxe, polo e hockey devono le proprie regole proprio ai suddirti di sua Maestà.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it