mercoledì 27 marzo 2013

Novità da Blockbuster. Argo, Le belve, Di nuovo in gioco

Argo
di Ben Affleck
con Ben Affleck, Bryan Craston, Alan Arkin, John Goodman
Drammatico, 120 min., USA, 2012
***

Un po’ come Il discordo del re. Storia vera, semplice e lineare, per un film ben girato, recitato sanza ‘nfamia e sanza lodo e per questo vincitore dell’Oscar al Miglior film. Ma qui c’è anche la celebrazione del mondo hollywoodiano, che arriva in un momento in cui di idee nuove ce ne sono poche (è il bilancio del cinema USA che esce da questo post) e i sequel vanno per la maggiore. Soliti artifici retorici verso la fine per aumentare la tensione, che si avverte nonostante si sappia già come andrà a finire.

Di nuovo in gioco
di Robert Lorenz
con Clint Eastwood, Chelcie Ross, Ed Lauter, Amy Adams
Commedia, 111 min., Usa, 2012
**

Come con Argo, anche con questo film rimaniamo nel solco della tradizione cinematografica hollywoodiana. Ma in questo caso il fatto che la storia sia originale si rivela un handicap: paradossalmente, scena dopo scena sappiamo già cosa accadrà in quelle successive e i personaggi risultano tratteggiati in modo assai approssimativo. Abbiamo così una lunga carrellata di figure stereotipate e talmente approssimative da lasciare ben poco all’immaginazione. C’è la giovane in carriera che si scopre insoddisfatta della sua vita, il padre burbero ma geniale, la belloccia promessa mancata del baseball americano che cerca di riciclarsi nel mondo degli osservatori e che farà innamorare la ragazza, il ragazzo bianco spocchioso e cicciottello che viene valutato come un campione e che verrà scalzato dall’outsider di origine indiana guarda caso scoperto dalla ragazza grazie agli insegnamenti del padre (non ho anticipato nulla, tanto si capisce tutto dopo mezz’ora di film). Di Eastwood che dire? E’ un vecchio che fa il vecchio e che ormai sa fare solo il vecchio incazzato. Come se non basasse è ancora vivo il ricordo di Moneryball, uno dei migliori film della passata stagione.

Le belve
di Oliver Stone
con Blake Lively, John Travolta, Aaron Johnson, Salma Hayek
Thriller, 131 min., Usa, 2012
* ½

Un pastrocchio postmoderno dove si possono avvertire riferimenti a Jule e Jim, Traffic, The Beach, Pulp Fiction e chi più ne ha più ne metta. Tedioso, per nulla adrenalinico, prevedibile. E dal finale imbarazzante.

1 commenti:

Babol ha detto...

Argo è davvero bellissimo, Le belve avrei voluto vederlo ma non ero riuscita, forse è arrivato il momento per recuperare!

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it