mercoledì 20 marzo 2013

Remember Us. Amores Perros, Bella in rosa, Sacco a pelo a tre piazze

Amores Perros
di Alejandro Gonzalés Inarritu
con Gael Garcia Bernal, Alvaro Guerrero, Goya Toledo
Drammatico, 153 min., Messico, 2000
****

Uno degli esordi più folgoranti che mi sia mai capitato di vedere. Tre storie ben calibrate, interessanti, si intrecciano alla perfezione e compongono un’opera organica che sottende argomenti di critica sociale (sceneggiatura di Guillermo Arriaga). Filo conduttore: i cani. Avete il coraggio di storcere il naso? Guardatelo, e vi ricrederete.

Bella in rosa
di Howard Deutch
con Molly Ringwald, Jon Cryer, Andrew McCarty
Commedia, 96 min., USA, 1986
*** ½

Questa commedia americana è perfetta per immergersi nel mood degli USA anni Ottanta. Colori sgargianti, spalline imbottite, una deliziosa Molly Ringwald, un superbo Jon Cryer (che ora è il formidabile Alan di “Due Uomini e Mezzo”), un fiume di stereotipi in contrapposizione (ricchi vs poveri, belli vs brutti, automuniti vs appiedati, feste in vs feste out) e una generazione di liceali confusa al punto giusto.

Sacco a pelo a tre piazze
di Rob Reiner
con John Cusack, Daphne Zuniga, Anthony Edwards
Commedia, 100 min., USA, 1985
***

Per chi ha voglia di una commedia romantica on the road dove la ragazza ricca e inquadrata e il ragazzo un po’ sconclusionato, ma furbo e dal cuore d’oro, prima non si sopportano e poi si innamorano. Vi sembra banale? In questo film non lo è. Altro documento socio-antropologico del cinema USA sulla gioventù anni Ottanta, nonché uno dei pochi film decenti con John Cusack come protagonista.

2 commenti:

Marco Goi ha detto...

tanta roba!
grande amor perros, mitico bella in rosa e carino sacco a pelo a tre piazze (e confermo che sì, è uno dei pochi film decenti con john cusack :)

A.V. ha detto...

Aspettavo un commento a questi film, ma non mi sarei mai potuto immaginare un tuo assordante silenzio su Spring Breakers. Cosa bolle in pentola? Recensione (ma tanto già so che la farai) o lo devi ancora vedere? Spero non sia quest'ultimo caso. Per la recensione, mi raccomando: che si concluda con "Spring Break... per sempre" (con foto del Berlusca con occhiali da sole). Se ci pensi, non c'è miglior motto per questo periodo storico.

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it