martedì 25 maggio 2010

Risposta ad Alesbus

Ti dico: alcuni film li devo ancora inserire. Effettivamente – pensandoci bene – film come Le ali della libertà e Luci della città meritano di essere inseriti in questa mia specie di canone. Anche se non considererei mai il primo come una pietra miliare. In quanto agli altri – quelli che mi hai segnalato – mi permetto di dissentire. Alcuni si basano su di una bella storia e niente di più; altri sono meri esercizi di tecnica cinematografica, ma le tematiche trattate non sono interessanti e/o esaurienti. In poche parole li definirei I FILM DEL LIMBO. In tutti i modi, ora, devo argomentare. Poi, in fondo, trovi film che mi sono dimenticato di inserire e che inserirò nel canone a breve.

La leggenda del pianista sull’oceano
Tecnicamente non è al livello di Nuovo cinema paradiso. E se non fosse per la storia, peraltro troppo immaginifica e ridondante, sarebbe un film assolutamente mediocre.

I Blues Brothers
È un film ruffiano. Ti conquista (solo) con la musica. Per il resto è un film che, nato come semplice operazione commerciale, non aggiunge né toglie nulla alla cinematografia mondiale.

Ritorno al futuro
Sì, ha segnato una generazione. Come Mamma ho perso l’aereo. Ma non si può certo dire che sia un film imprescindibile.

Blade Runner
Mi hai dato una bella gatta da pelare. Indubbiamente ha influenzato molti film successivi. Ma, se devo essere sincero, l’ho trovato tedioso (come un altro film osannato dalla critica: Il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante). Sì, è un giudizio insufficiente. Ma anche il film, sotto alcuni punti di vista, lo è. Ho cercato l’illuminazione un anno sì e l’altro pure. Non l’ho mai trovata. E lo stesso discorso vale per Alien.

Braveheart
Altro film che ha segnato la nostra generazione. Buona la recitazione, buona la storia. Stop.

Il buono, il brutto, il cattivo
Purtroppo, pur amando molto il cinema, devo ammettere che i western non li ho mai digeriti. Troppo lontani dalla storia dell’Europa. Non ho gli strumenti per poterlo giudicare.

Kill Bill
Ottima prova davvero. Ho entrambi i dvd originali. Ma se una persona non l’ha ancora visto, pazienza.

Leon
Storia carina. Carina anche la regia. Carina anche la Portman.

Il corvo
«Ah, sì. Quello dove è morto Brandon Lee». (Reazione comune a tutti). Basta! Un film interessante che, per sua sfortuna, è stato in piedi proprio grazie alla morte reale del protagonista (lo stesso discorso vale per Parnassus e, in qualche modo, anche per Poltergeist – Demoniache presenze).

Frankenstein Junior
Sì, l’ho visto tutto. E non so come ho fatto! Mi dicevano tutti che faceva morire dal ridere. Risultato? 105 minuti di impassibilità. A me fa ridere Fantozzi.

La vita è bella
Bravo Benigni. Ha toccato tutte le possibili corde della compassione e della partecipazione alla sofferenza. Con finale inaspettato. Mi sono sentito tradito e violentato.

Stargate
No, non ci siamo proprio. Carino, ma inutile.

Matrix
L’idea è una evoluzione di The Truman Show. Il saggio è una “resdora” (lo dico in dialetto) con grembiule e che vive in cucina? Mi sono sentito veramente preso in giro. E poi, dov’è tutta la filosofia della quale parlano i fans? Il settimo sigillo è filosofia, Fanny e Alexander è filosofia, Sussurri e grida è filosofia. Matrix è una “cagata pazzesca” (v. il mio amore per Fantozzi).

Jurassic Park
Effetti speciali sbalorditivi. Punto. Come diceva Dawson a Joy: «Pensavo che i teenagers andassero a vedere Jurassic Park per la storia. Poi ho scoperto che ci andavano solo per pomiciare».

Il signore degli anelli
Carino.

Titanic
Stendiamo un velo pietoso.

Il silenzio degli innocenti
Incompleto. E non c’è nemmeno troppa tensione.

I soliti sospetti
Davvero bella la soluzione finale. E quindi anche lo svolgimento. Ma rimane nel limbo.

Patch Adams
Che ansia! Passo.

L’attimo fuggente
Ovvero il film che ha illuso più di una generazione. O ancora, il film più visto nelle scuole superiori insieme all’Albero delle pere. A parte questo: buoni i valori in gioco, ottime le recitazioni, buona la regia. Penserò se inserirlo o no.

Rain Man
Molto, molto, molto ruffiano. Carino. Però ruffiano. Del resto l’autistico risveglia l’umanità che c’è in noi.

Il miglio verde
Che cosa mi ricordo di quel film? Il topolino. Anche il gigante. Ma più il topolino. C’erano altri attori?

Altri film che inserirò nel canone:
Le ali della libertà (F. Darabont, 1994)
Amarcord (F. Fellini, 1973)
American Graffiti (G. Lucas, 1973)
I quattrocento colpi (F. Truffaut, 1959)

5 commenti:

Alesubs ha detto...

Thanks per la tua disamina...mi interessava conoscere i commenti di un appassionato come te (soprattutto su alcuni film che ho elencato) ;)

il mahatma ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
il mahatma ha detto...

concordo sulla scelta di gran parte dei film che hai inserito nel tuo "canone" cinematografico. e sui criteri utilizzati. non concordo assolutamente su blade runner e su alien che ritengo fondamentali. e mi sembri un po' severo con la vita è bella, il signore degli anelli, i soliti sospetti, quanto meno nel giudizio. di murnau metti nosferatu ma non metropolis: una scelta che mi incuriosisce. un'altra scelta è l'aver inserito twin peaks tra i film. di hitchock metti solo intrigo internazionale: perplesso. di woody allen perchè non io e annie? di james cameron forse non titanic ma sicuramente terminator 1 e 2, per forza (almeno secondo me). e forse anche avatar, per certi versi (ma non sono convitissimo). ritieni così importante il cubo di natali? non scorgo il principe de curtis

te ne propongo altri, come
- collateral
- fantasia
- gli intoccabili
- gomorra
- e.t.
- natural born killers
- se mi lasci ti cancello
- una storia vera
- toro scatenato
- watchmen
- roma città aperta
- heat la sfida
- il gabinetto del dottor caligari
- la 25^ ora
- qualcuno volò sul nido del cuculo
- l'esorcista
- american beauty
- il postino
- sin city
- la notte dei morti viventi
- chi ha incastrato roger rabbit?

Fillo ha detto...

"The Game" ha il finale più avvincente che abbia mai visto. Te lo consiglio.

RoBy1987 ha detto...

Mi dispiace ma su alcuni film non concordo proprio..Il miglio verde è stato uno dei film più belli che io abbia visto.
Patch Adams toccante.
La vita è bella ha mostrato la crudeltà di quello che è realmente accaduto sotto forma di gioco..era normale che cercasse di preservare il figlio da certe crudelta.
Cosa ne pensi de Il cavaliere oscuro?!? =)

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it