martedì 11 gennaio 2011

Educazione sessuale negazione della libertà

"L'educazione sessuale e civile impartita nelle scuole di alcuni Paesi europei costituisce una minaccia alla libertà religiosa. […] Non posso passare sotto silenzio un’altra minaccia alla libertà religiosa delle famiglie in alcuni Paesi europei, là dove è imposta la partecipazione a corsi di educazione sessuale o civile che trasmettono concezioni della persona e della vita presunte neutre, ma che in realtà riflettono un’antropologia contraria alla fede e alla retta ragione.”
(Joseph Ratzinger, Udienza al Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede, 10 gennaio 2011)

Ecco, ci risiamo: di nuovo un intervento diretto della Chiesa in un ambito che non le compete.

E questa volta è ancora più grave perché, dopo avere esortato i genitori a scegliere nomi cristiani per i loro bambini, papa Ratzinger finisce addirittura per indicare in una forma di educazione la negazione della libertà, in questo caso religiosa.

Clamorosa ed astuta opera di Rovesciamento-Totale-della-Realtà (come diceva qualcuno): è chiaro che l'educazione, in tutte le sue forme, non ha mai limitato la libertà individuale e sociale, anzi casomai l'ha promossa.

I termini della questione dovrebbero dunque essere invertiti e la proposizione corretta suonerebbe: "La fede inculcata in modo acritico, al di fuori di una sana e adeguata educazione costituisce una minaccia per la libertà psicologica, intellettuale, sessuale e anche -udite udite- religiosa degli individui."

1 commenti:

Simo ha detto...

Condivido in pieno!

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it