venerdì 7 gennaio 2011

2001-2010. In ricordo degli anni Zero. 2001

New York, 11 settembre
Fumo dalle torri del World Trade Center

«Mamma? Sono Mark, volevo che sapessi che ti voglio bene. Sono su un volo da Newark a San Francisco e tre tipi si sono impadroniti dell'aereo e dicono di avere una bomba».
Alice: «Chi sono?».
Mark (dopo una pausa): «Mi credi, vero, mamma?».
Flight UA93


Italia, 13 maggio
Berlusconi premier

La Casa delle Libertà vince le elezioni politiche con il 45,50% dei voti. La coalizione guidata da Silvio Berlusconi è composta da Forza Italia, Alleanza nazionale, Centro cristiano democratico, Cristiani democratici uniti, Lega Nord, Nuovo partito socialista italiano. Sconfitto L'Ulivo di Francesco Rutelli che raccoglie Democratici di sinistra, La Margherita, Federazione dei Verdi, Socialisti democratici italiani, Partito dei comunisti italiani.


Cannes (Francia), 20 maggio
Palma d'oro a Nanni Moretti

Ventitrè anni dopo L'albero degli zoccoli di Ermanno Olmi, l'Italia torna a vincere la Palma d'oro per il miglior film al 54° Festival del cinema di Cannes grazie a Nanni Moretti e a La stanza del figlio. Il regista-attore firma anche soggetto e sceneggiatura.



Genova, 21 luglio
G8 di Genova

«"Hasta la victoria siempre", gridano per darsi la carica. Ma guardando le loro facce capisci che sanno di essere stati sconfitti. "Entreremo in zona rossa, libereremo Genova", avevano giurato. Sono riusciti a percorrere soltanto un chilometro e dietro di loro hanno lasciato un morto (Carlo Giuliani, ndr). Un ragazzo di appena 23 anni esaltato da una guerra che era persa in partenza».

Fiorenza Sarzanini, Ho sentito due colpi secchi. Poi mi hanno trascinata via, «Corriere della Sera», 21 luglio 2001.

2 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

un anno che ha cambiato tutto
nanni moretti direi unica nota positiva..

A.V. ha detto...

Hai ragione. Personalmente vorrei sempre ridimensionare l'"importanza" dell'11 settembre, e invece mi tocca dire che è stato un punto di svolta. Le "invasioni barbariche" del XXI secolo, come le hanno chiamate. Per quel che riguarda Berlusconi, che dire? Ora come ora mi spaventa più la Lega. Mi ricorda un partito tedesco nato in una birreria della Baviera. Gli elementi ci sono tutti: crisi dell'economia, discriminazioni razziali, disillusione nei confronti della politica ecc. Fortunatamente, per ora, la mia è solo una constatazione.

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. La riproduzione del titolo, dei testi e delle immagini originali è possibile solo citando con link il sito e l’autore. E’ vietata ogni modifica e utilizzo a scopo commerciale. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Per tal motivo questo non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità. L'autore, infine, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo andreavighi@inwind.it